Il Piemonte: meta d'eccezione per il 2019!Scopri di più
bianche pievi monferrato

Le bianche pievi dell’anno mille

Una pedalata tra vigneti, tigli secolari, antichi borghi in tufo e coppi, alla scoperta degli splendidi panorami collinari del Monferrato in cui sono custodite pievi millenarie, quasi piccoli templi "pagani" dedicati ai santi che proteggevano la fragile economia contadina.

La chiesetta sconsacrata tardo romanica di San Pietro nella piazza centrale del piccolo borgo di Olivola, è il punto di avvio di questo tour nelle colline monferrine, che offre panorami  e scorci di rara bellezza tutto l'anno, ma che diventano magici nelle prime ore della giornata e nel tardo pomeriggio, quando ci si avvicina all'imbrunire. 

Dalla piazza centrale del paese, percorrendo poche centinaia di metri tra le strette vie del paese, si raggiunge la suggestiva Pieve di San Pietro, il cui campanile svetta austero dalla cima della collina, prima occasione per una breve sosta panoramica.
Una breve pedalata tra le stradine di Olivola, in mezzo alle case costruite in «pietra da cantone», permette di raggiungere la strada che - snodandosi attraverso cedri secolari, viti e boschi - porta alla parte bassa del Borgo di Ottiglio.
Giunti davanti alla parrocchiale seicentesca vocata a Sant'Eusebio si svolta in un sentiero che, inerpicandosi tra le vigne, conduce alla chiesa campestre di San Gottardo; un santo oggi "insolito" (il protettore dalla grandine!) ma non in una economia di sussistenza basata sulla agricoltura, com'era un tempo in queste zone rurali, visto che il maltempo  costitutiva un vero e proprio flagello. Non a caso la chiesa fu  fatta costruire, verso la fine dell'Ottocento, dagli stessi abitanti.
Di lì un suggestivo e ombroso sentiero porta alla «spinosa alta», frazione di Ottiglio, per poi proseguire verso la seicentesca chiesetta di San Grato ed infine alla cinquecentesca chiesa di San Francesco che si staglia sulla sommità del paese di Sala Monferrato, e offre nuovamente l'occasione di una breve sosta per godere di scorci incantevoli.  
Ci si rituffa tra i vigneti passando accanto ai ruderi della vecchia fontana sulfurea e ai «bolli della canapa» di Treville (fosse circolari scavate nel terreno ed utilizzate per la macerazione delle piantine di canapa che venivano coltivate in zona), giungendo alla bianca pieve romanica di San Quirico per poi raggiungere la sommità del paese, tra i luoghi  più panoramici del Monferrato Casalese, dinanzi alla settecentesca chiesa parrocchiale di Sant'Ambrogio, posta, per chi arriva dalla direzione di Torino, a baluardo delle belle colline monferrine. 
Da Treville raggiungeremo la Valle Ghenza passando da Regione Savoia, località di Ozzano, e percorrendo il "frizzante" single-track nel bosco (adatto a tutti, visto che offre diverse varianti più o meno adrenaliniche) e pedalando tra verdi prati del fondo valle si raggiunge Moleto, dimora del fu conte Mola, custode del segreto della grotta dei saraceni.
Due chilometri di strada asfaltata, posta sulla sommità della suggestiva cava di Moleto, all'ombra di verdi tigli, chiudono l'anello riconducendo  al punto di partenza del nostro tour: Olivola.

 

Partendo dalla piazza di Olivola si arriva a Ottiglio su una strada asfaltata secondaria, per poi raggiungere Sala Monferrato attraverso strade sterrate. Di qui si prosegue per Treville su strada asfaltata per poi imboccare una strada bianca che conduce al paese e poi a Regione Savoia,  su asfalto, per imboccare un divertente single track (con alternative, da "mediamente impegnativo" a "facile") tra i boschi che ci porterà in valle Ghenza.
Percorrendo lo sterrato del fondo valle raggiungeremo il Borgo di Moleto per poi ritornare a Olivola su strada asfaltata. Il percorso può subire variazioni in base alle condizioni atmosferiche.

Difficoltà media:

  • Chilometri : 35 km
  • Dislivello: 800m
  • Terreno: 45% asfaltato, 55% sterrato

Percorso collinare attraverso strade bianche e/o secondarie a basso traffico e piste ciclabili.

Ritrovo presso il Borgo di Olivola

Bed And Bike può fornire, su specifica richiesta, il noleggio di MTB muscolari e/o a pedalata assistita (e-bike). Al momento della prenotazione indicherete la taglia di massima desiderata e verrà fornito il costo del noleggio.

Qualora si desiderasse pernottare la notte antecedente il tour, che si svolgerà nell'arco della giornata, Bed And Bike potrà prenotare per voi il pernottamento presso una delle strutture convenzionate.

Per richiedere ulteriori informazioni contattaci:

  • telefonicamente 3338618654, 3357355576
  • scrivendo una mail a info@bikeandbed.it
  • sul nostro profilo facebook

Dettagli Tour

Date di partenza

30 Marzo 2019

27 Aprile 2019

Quota per persona

40 € per la partecipazione

Comprende

Escursione guidata da Guida di MTB

Non comprende

Eventuale noleggio bicicletta muscolare e/o E-Bike

Vitto ed alloggio

Servizi prenotabili

Noleggio biciclette, e-bike

Transfer stazioni ferroviarie limitrofe